Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

Che il colore è traditore lo si impara fin da piccoli

Immagine
 Chi lo avrebbe detto che l'arancio simbolo di  armonia interiore, accoglienza, entusiasmo, potesse essere  così "traditore"? A seconda di dove si posa assume tonalità, luminosità diverse. Mischiando colori inaspettati si possono  ottenere colori ancora più inattesi. Se volete scoprirli  ricercando e creando in libertà i molti colori che nasceranno da varie combinazioni,  se vi incuriosisce la ricerca di nuovi colori verificando la loro relatività e capacità di ingannare di continuo vi potrebbe interessare il workshop che terrò DOMENICA 24 Marzo  2019 dalle 9,30 alle 18,30 nel mio studio a Torino  Maggiori informazioni, per costi ed iscrizione, su questo e su altri miei laboratori  cliccando   qui  Vi aspetto!  

Un febbraio colorato

Immagine
 L'altra settimana si è concluso, con l'esame finale, il corso colore per il primo anno di corso dell'indirizzo di Illustrazione allo Ied di Torino. Come sempre trovo questo ultimo atto emozionante perchè si tirano le somme di quanto appreso e mi meraviglio sempre, dopo tutti questi anni,  di quanta passione sul colore ci sia nei ragazzi. L'ultimo atto del corso e dell'esame è la creazione della parete colorata. Tasselli colorati dietro ai quali c'è tutto il percorso intrapreso in tre giorni di lavoro intenso. Solitamente nei  miei corsi colori inizio con il parlare del colore soggettivo. E' per me molto importante soffermarci su noi stessi e su cosa pensiamo sul colore.  Gli esercizi per iniziare sono molti. Mi piace cambiare nel tempo , i miei preferiti sono alcuni esercizi tratti dal libro di Betty Edwards, L'arte del colore., dal libro Punto, linea , superficie e da Lo Spirituale dell'arte di Vasilij Kandinskij, da Il Color

Che colore hanno i sentimenti?

Immagine
Quali sono i colori che utilizziamo per esprimere le emozioni, i nostri stati d'animo?  Quale è il loro potere espressivo?  La loro individuazione e la loro riconoscibilità è importante per capire  maggiormente le nostre personali preferenze cromatiche  e il colore che ci contraddistingue.  Lo studio del colore inizia da noi, da chi siamo,  dalla nostra personalità e dalle nostre esperienze.   Dobbiamo quindi per prima cosa sapere valutare i nostri valori, contrasti, gradi di saturazione e combinazioni cromatiche preferite per poi organizzarle e sceglierle più consapevolmente. Ad esempio questi sono i colori della mia paura, della mia idea di pericolo. Attraverso questo studio sono riuscita ad utilizzarli in maniera più consapevole all'interno del mio lavoro. Questi sono i colori che ho utilizzato in una tavola tratta dal Brutto Anatroccolo Quali sono i  colori dei  vostri sentimenti? Se volete scoprirli in