Le variabili del colore per costruire la propria palette personale_terza e ultima parte

 


Come alcuni già sanno dopo avere letto la prima e seconda parte del post sulle variabili mi piacciono molto  i pattern: questa volta  per  trovare colori interessanti ho mischiato insieme  il blu, l'arancio, il bianco e  il nero.

Anche in questo caso partiamo da una ricerca colore. Mischiando i due complementari con il bianco, il nero possiamo scoprire tonalità impreviste.



Giusto come promemoria ricordo che la TONALITA' che può anche essere chiamata tinta, o croma cromaticità (hue in inglese) è la qualità percettiva che ci fa attribuire un nome piuttosto che un altro al colore che stiamo vedendo. Rosso, verde, giallo, blu, arancio, viola sono tutti nomi di tonalità. Oltre alla tonalità le altre due variabili del colore sono la luminosità e la saturazione. La LUMINOSITA' che può anche essere chiamata tono, valore, chiarezza ( value in inglese) specifica la chiarezza o la scurezza di un colore in una scala da bianco a nero.La SATURAZIONE ( saturation in inglese) indica principalmente la pienezza, purezza o intensità di una tonalità. Indica quindi un colore reso meno pieno, meno intenso dall'aggiunta di altri colori, di solito complementari, oppure del nero.

I colori più puri, al loro massimo grado di saturazione, sono quelli  ( giusto per semplificare e visualizzare meglio la cosa ) che escono direttamente dal tubetto, nel momento stesso che aggiungete qualche colore potete o schiarirli, o scurirli o renderli meno vividi e quindi desaturarli.

I pattern che trovate qui sotto sono stati creati utilizzando esclusivamente i colori che trovate nella ricerca colore  delle tre variabili di colore sopra rappresentata attuando, anche in questo caso, una variazione di luminosità e di saturazione del colore arancio e blu di partenza. 

 





 


Sul web potete trovare molte applicazioni che vi possono aiutare a trovare palette colore, possono aiutarvi certo, ma penso che una comprensione maggiore di come effettivamente i colori possano, attraverso pochi passaggi, cambiare, può aiutarvi a creare palette colore personali e appropriate per i vostri lavori.

Si capisce meglio, secondo me, "sporcandosi le mani". Ed è questo che faremo, o meglio sporcheremo i nostri pennelli  Domenica 25 ottobre durante il Workshop,  Le variabili del colore per costruire la propria palette personale, che terrò su piattaforma Skype.

Cliccando   QUI  

potete trovare ulteriori informazioni al riguardo, ma per ogni ulteriore informazione scrivetemi inviandomi una mail a francescachessaillustrator@gmail com. 

Grazie per avermi seguito e spero di conoscervi presto!



Post popolari in questo blog

Colour_alcuni spunti aprendo a caso il libro.

Le variabili del colore per costruire la propria palette personale_prima parte

Osservazioni sul colore